NO alla sperimentazione animale

domenica, 29 gennaio 2017

NO alla sperimentazione animale

Nessuno dovrebbe soffrire in nome della bellezza, tanto meno gli animali. Purtroppo, ancora oggi, molte marche di cosmetici svolgono sperimentazioni sugli animali.

Ecco 6 punti a proposito di questo tema:

1. La sperimentazione animale per i prodotti cosmetici è consentita all'interno della UE!

Dal 2013, in Europa è stato stabilito che non debba essere effettuato alcun test sugli animali. Purtroppo non è così. Le grandi aziende continuano a svolgere sperimentazioni animali semplicemente spostando i test nei paesi in cui le verifiche sugli animali sono consentite. 

2. Gli esperimenti sugli animali non danno una garanzia di efficacia sulla pelle umana

Naturalmente, i risultati dei test su animali non possono essere al 100% efficaci sugli esseri umani. Esistono procedure e metodologie molto più sicure, efficaci e meno costose della sperimentazione animale, ciononostante i test continuano.

3. Sperimentazione in Cina

Le ditte che vogliono vendere i loro prodotti cosmetici nel mercato cinese, devono forzatamente eseguire gli esperimenti sugli animali. Noti marchi cosmetici, per entrare in quel mercato, hanno rivisto i loro principi etici e rieseguito i test, per poter rivendere in questo mercato. Nel frattempo, la disposizione della Cina che induce la sperimentazione animale ha "mollato un po' la cinghia" e ha fatto si che alcune aziende locali abbiano avuto dei crolli nelle vendite, il che ha permesso di passare a metodi di sperimentazione alternativi a condizione, però, che i prodotti siano convenzionali e non ad uso speciale.

4. Dove sono vietati i test sugli animali?

I paesi in cui la sperimentazione animale è dichiarata illegale sono: Australia, Nuova Zelanda, India, Israele, Norvegia.

Canada e Taiwan hanno fatto un ulteriore passo avanti: vietare la vendita di prodotti testati su animali.

5. Tuttavia, 2,753,062 animali sono stati utilizzati nel 2015 - in Europa - per la sperimentazione 

Nonostante il divieto di sperimentazione animale nel settore dei cosmetici, non c'è stata alcuna inversione di tendenza. In nome della scienza, milioni di animali sono ancora torturati nei laboratori europei e, per lo più, uccisi. Si tratta di topi, ratti e pesci, così come conigli, cani, gatti, maiali e scimmie. Su di loro pesano sempre più le prove di laboratorio.

6. La giustificazione

Se gli animali sono come noi, ci può essere una giustificazione nella sperimentazione? Come può essere giusto torturarli?

La sperimentazione animale non deve essere rifiutata solo per etica, ma anche per ragioni mediche e metodologiche. Gli animali e gli esseri umani sono troppo diversi. Gli studi sugli animali non hanno contribuito a nulla di essenziale per il trattamento di malattie come il cancro, il diabete, le malattie cardiovascolari, i reumatismi o le allergie ne sono stati in grado di approfondire gli effetti nocivi di sostanze chimiche dei farmaci.

Che cosa si può fare contro la sperimentazione sugli animali?

L'etica è una priorità! Non usiamo prodotti di origine animale per la nostra bellezza e non acquistiamo prodotti con ingredienti su cui sono stati effettuati test su animali. I nostri cosmetici sono stati testati unicamente su volontari che hanno accettato i test con gioia!